60 km all’arrivo: eccoci alle vacanze…non per tutti

Con questo mese, il nostro blog ha raggiunto un bel risultato: se si digita su Google “preparazione vasaloppet 2014” compariamo come quarto risultato! Il mese di agosto, però, è un po’ di vacanza per tutti (a parte per Robi che invece è impegnato con gli esami), ma l’obiettivo Vasa si continua a avvicinare, quindi gli allenamenti non si possono mettere da parte.

 

L’ercolina

Questo mese vi presentiamo l’ercolina, una macchina molto utile per la preparazione della doppia spinta in assenza di neve. Il suo principio di funzionamento è molto semplice: attraverso dei meccanismi che possono essere meccanici o magnetici (come nel caso della foto), si regola l’intensità con cui si tirano le corde a cui sono legate due manopole uguali a quelle che si trovano sui bastoni da sci.

 

Con l’ercolina si possono fare un sacco di allenamenti diversi: dalla forza (intensità massima e poche ripetizioni), a lungo lenti (intensità medio-bassa e ripetizione per un’ora o più), oppure veloci o ripetute (intensità più alta e ritmo di ripetizione maggiore).

La grande utilità di questa macchina è appunto una riproduzione molto fedele dei movimenti che si compiono nel momento in cui si spinge. Diciamo che non è il massimo del divertimento spingere e faticare con un muro davanti…ma una volta sulla neve i risultati sono evidenti!

 

Luca e il trittico: Nüfenen, Furka e Gottardo

Il primo di agosto, con una giornata pienamente estiva, ho impugnato la mia biciletta da strada a Airolo (1170 m slm) e mi sono messo lungo la solita Valle Bedretto…questa volta, però, puntando alla cima…diritto al passo della Nüfenen (2478 m slm). Avevo già fatto questa salita e conosco la Valle Bedretto molto bene, quindi questa prima salita non mi è per nulla pesata: anche se il caldo iniziava a farsi sentire, per le 12 ero in cima a godermi il panorama sulle montagne dell’Oberland bernese.

Risceso poi a Ulrichen (1346 m slm), in Vallese, è incominciata di nuovo la salita verso il passo del Furka (2436 m slm). Questa volta però non conoscevo il percorso e a ogni curva non sapevo se aspettarmi un pezzo in cui la strada spianava oppure una tirata bella in piedi…insomma, appena dopo Gletsch (1759 m slm) non ci vedevo più dalla fame e mi sono dovuto fermare per mangiare un po'. Messomi in forza sono poi riuscito a fare l’ultima parte, la più dura, per arrivare in cima al passo.

Da qui la strada è stata tutta in discesa…o quasi: discesa nella Unsertal fino a Hospental (1493 m slm) poi ultima salita fino al passo del Gottardo (2091m slm)…un gioco da ragazzi rispetto agli altri!

Il bilancio di questa giornata è una grande soddisfazione, 106 km  e quasi 6 ore nelle gambe, circa 3400 m di dislivello…e un gran male al sedere!

 

Roberto e Luca in Val di Blenio

In una giornata di inizio agosto, appuntamento alle 7.55 a Biasca per un po' di skiroll prima del grande caldo. Non era la prima volta che facevamo la Val di Blenio con gli skiroll, ma questa volta è andata particolarmente bene…almeno fino alle 10, quando ci siamo trovati a spingere in salita con il sole battente!

L’idea di partire presto ci ha permesso di fare tutta la parte bassa della valle (che è anche la più pianeggiante) con un clima gradevole e di poter curare bene la doppia spinta, mentre nell’ultima parte, caldo, pendenza e sete ci hanno giocato un brutto scherzo facendoci arrivare a Camperio in 2 ore e 20 con la lingua per terra.

L’allenamento di oggi è stato di 24 km, con un dislivello di circa 1200m. Purtroppo per vari impegni di studio e logistici ci dobbiamo accontentare di preparare la Vasa 2 ore per volta!

Grazie per continuare a seguirci e alla prossima!

Luca, Roberto e Matteo

Commenti

Continuate così ;-)

Dopo i bagordi delle feste di San Mamette come è proseguita la preparazione?
Si può saperne di più?
Sportivi saluti.

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.